SEBASTIANO SATTA

poeta, oratore, avvocato, giornalista
nov
29
1964

L’unione Sarda – 1964

Ricordo di Sebastiano Satta Manlio Brigaglia. Solo quel giorno rinunciò alla lotta chinando il capo al destino Francesco Masala. I suoi canti diedero voce a chi soffriva in silenzio Cantò della Sardegna le bellezze e le lacrime  

continua
gen
01
1964

Satta letto da Arnoldo Foà

Nel 1964 la casa discografica Fonit-Cetra pubblicava un disco a 33 giri con la voce del grande attore Arnoldo Foà che leggeva alcuni versi di Sebastiano Satta. Il disco faceva parte della Collana letteraria documento, diretta da Nanni De Stefani. La copertina dell’album è stata realizzata dal pittore e scultore sardo Aligi Sassu. Sul retro è presente […]

continua
ott
01
1960

Epoca – 1960

Sos Muttos. Venti canti sardi. In questa raccolta, insieme a quelle di altri autori, appaiono alcune poesie di Sebastiano Satta. Pur essendo scritti in italiano, i versi sattiani si inseriscono appieno nel filone della tradizione dialettale sarda dei Muttos

continua
lug
01
1956

La madre

,

Da L’illustrazione sarda, luglio-agosto 1956  

continua
gen
01
1910

Canti barbaricini

Sebastiano Satta. Canti barbaricini. Società Editrice La Vita Letteraria, 1910 (Prima edizione dell’opera)

continua